lunedì 14 novembre 2016

Il Re Scorpione dal Film "La Mummia il Ritorno" 43/2016


Nell'antica città egizia di Tebe nel 3067 a.C., un feroce e formidabile guerriero noto come Re Scorpione, guidò il suo esercito in una ambiziosa campagna per conquistare il mondo conosciuto. Tuttavia, dopo sette anni di combattimenti, il Re Scorpione e la sua armata vennero sconfitti ed esiliati nel deserto di Ahm Shere. Uno a uno morirono di stenti, lasciando solo il Re Scorpione. Per sopravvivere, quest'ultimo fece un patto con il malvagio dio dei morti, Anubi: avrebbe eretto per lui un mirabile tempio, una piramide d'oro, oltre a consegnare la sua anima in cambio del potere di sconfiggere i suoi nemici. Anubi gli risparmiò la vita, creando un'oasi dove poter costruire la Piramide e consegnare al Re Scorpione l'Armata di Anubi (una invincibile legione di guerrieri antropomorfi con la testa di sciacallo). L'armata di Anubi si diffuse in tutto l'Egitto, distruggendo tutto ciò che incontrò sul suo cammino, e una volta che ebbe finito, Anubi prese l'anima del Re Scorpione, e restituì "i suoi guerrieri alle sabbie dalle quali erano venuti"......La battaglia di Rick contro il semidivino Re Scorpione è quasi persa, ma poi vede delle iscrizioni sul muro del Tempio, che raffigurano un uomo con un tatuaggio sul polso uguale al suo. Le illustrazioni rivelano che il Re Scorpione può essere ucciso solo dalla Lancia di Osiride, che Jonathan ha inconsapevolmente portato con sé come un banale bastone da passeggio durante tutto il film. Anche se il tentativo di Jonathan di uccidere il Re Scorpione è vanificato da Imhotep, che prende la lancia e la tira lui stesso verso il Re Scorpione, Rick riesce a intercettarla, e conficcarla nel petto del Re Scorpione. Dopodiché gli ordina di tornare nell'oltretomba (lui e il suo esercito), trasformando sia il Re Scorpione che l'Armata di Anubis in sabbia, un secondo prima che colpiscano le linee Medjai.



lunedì 7 novembre 2016

katrina van tassel dal film Il mistero di Sleepy Hollow (42/2016)

katrina van tassel
Il mistero di Sleepy Hollow (Sleepy Hollow) è un film del 1999 diretto da Tim Burton, liberamente ispirato al racconto La leggenda di Sleepy Hollow di Washington Irving. Il film ebbe un grande successo, ritenuto da molti critici e fan di Burton tra i suoi film meglio riusciti, grazie anche al suggestivo impianto visivo dove spicca la scenografia di Rick Heinrichs premiata con l'Oscar.



martedì 18 ottobre 2016

Ichabod Crane dal film Il mistero di Sleepy Hollow (41/2016)

 Ichabod Crane
Il mistero di Sleepy Hollow (Sleepy Hollow) è un film del 1999 diretto da Tim Burton, liberamente ispirato al racconto La leggenda di Sleepy Hollow di Washington Irving. Il film ebbe un grande successo, ritenuto da molti critici e fan di Burton tra i suoi film meglio riusciti, grazie anche al suggestivo impianto visivo dove spicca la scenografia di Rick Heinrichs premiata con l'Oscar.

 



Yellow Jacket [Rita DeMara] marvel comics (40/2016)



martedì 6 settembre 2016

Joker Heath Ledger Busto 1/5


Amo Batman e il suo mondo come non potrei amare Joker il suo alter ego? Dopo le realizzazione del busto di Hellboy sotto la guida del maestro Alessandro Giliberti decido come secondo lavoro di modellato di dare vita al Joker interpretato da Heath Ledger in "Batman il Cavaliere Oscuro" film del 2008 di Christopher Nolan secondo capitolo della trilogia realizzata dal regista in cui Christian Bale interpretava il crociato incappucciato.


Il lavoro è iniziato con la modellazione del busto in Super Sculpey morbido ( quello rosa per intenderci) esiste anche il tipo duro ( firm ) di colore grigio, ho creato un supporto di fil di ferro ( un pallottola da fissare al supporto di legno che vedete in foto) per fare da ossatura allo stucco, quest'ultimo a prima vista sembra duro ma lavorandolo con le mani ne basta il calore per renderlo molto malleabile, l'intenzione era di modellare tutto il busto in questo materiale ma vista la mia "incapacità" nel modellare quando andavo a realizzare dettagli nuovi rovinavo il lavoro precedente, percui decidevo di cuocere il busto per fissare una forma base per poi realizzare i dettagli successivi.
Dopo diversi tentativi di cottura in un vecchio fornetto elettrico fatti su piccole porzioni di materiale andati male, sono riuscito a cuocere il pezzo in 10 minuti ad una temperatura di 120 gradi.


A questo punto ho iniziato a modellare i dettagli in bicomponente Milliput che si essicca all'aria, ho modellato le orecchie ( difficilissime per me) ed altre cose.


Poi ho realizzato parte della calotta cranica in Magic Sculp altro bicomponente che asciuga all'aria di solito ottimo per lavori di finitura ma io avevo dimenticato lo stucco ( discretamente costoso)in un cassetto e non essendo perfettamente utilizzabile lo uso per lavori di riempimento più grossolani, più avanti nel lavoro l'ho usato per chiudere il vuoto inferiore del busto, lasciando solo un buco per un tondino per fissare il busto stesso alla base in legno.


Passo successivo e iniziare a modellare i capelli in varie sedute  successive, per questi dettagli e per tutti i passi successivi uso bicomponente Milliput.


Tocca ora all'abbigliamento, modello la camicia e abbozzo gilet, cravatt e giacca.


Terminata la giacca ricopro con Milliput la parte inferiore realizzata in precedenza con Magic Sculp, tra le varie fasi ho sempre lisciato il pezzo con varie granature di carta abrasiva e con paglietta metallica, ad asciugatura avvenuta provvederò ai ritocchi finali e alla lisciatura definitiva per poi passare alla pittura.

 Inizio con il passare un paio di mani di grigio Arilico Maimeri Policolor per notare se ci sono difetti di modelllazione e per fare da fondo uniforme ai colori successivi, noto il difetto sulla guancia sinistra e lo correggo carteggiando poi ripasso il grigio e ad asciugatura avvenuta passo un paio di mani di Elf Skintone della Vallejio Game color.

Passo poi alla colorazione degli occhi aggiungendo al grigio di base qualche tocco di bianco diluito, realizzo poi la pupilla con nero e il lati dell'occhio con una miscela di Elf Skintone e Red  Citadel poi do un tocco di bianco sulla pupilla ad imitare la luce zenitale.

A questo punto passo ai corolori di base dell'abito e a dei passaggi di bianco sul viso che lasciano intravedere la pelle sottostante, le macchie nere intorno agli ochhi le cicatrici del volto e inizio a delimitare la zona con il rossetto,

 Ecco il busto terminato con l'aggiunta di varie luci e ombre



sabato 27 agosto 2016

Vampirella (39/2016)



Vampirella è un personaggio dei fumetti creato da Forrest J. Ackerman per la Warren Publishing nel 1969. Parzialmente ispirato a Barbarella di Roger Vadim, il fumetto deve una grossa parte della propria fortuna ai pennelli di Frank Frazetta. Altri importanti autori sono lo scrittore Archie Goodwin e il disegnatore Jose Gonzalez. A metà strada tra la parodia dell'orrore e l'erotismo il fumetto è diventato un'icona anche fuori del suo genere.



venerdì 26 agosto 2016

Zora la Vampira (38/2016)


Una giovane aristocratica del 19^ secolo, Zora Bapst, è posseduta dallo spirito di Dracula e ne diventa dipendente, passando ogni suo attimo alla ricerca di piacere carnale e sagnue.
Zora la Vampira, protagonista dell’omonima serie di fumetti italiana, nata dalla matita di Birago Balzano e dalla scrittura di Giuseppe Pederiali, diviene editato per la prima volta nel 1972, e ben presto diventa un cult nel fumetto erotico internazinale. Zora viaggia nel tempo e le sue storie sno intrise di horror, eros ai limiti della pornografia, e il suo aspetto si ispira a Catherine Deneuve.